Come visualizzare e stampare una fattura elettronica ricevuta

Per chi ha un’attività e una partita Iva, da luglio 2018 è cominciato il lento avvicinamento alla fatturazione elettronica.

Nonostante la proroga dell’ultimo momento, con cui si è rimandato al 1° gennaio 2019 l’inizio della fatturazione elettronica per tutti (o quasi), alcuni, come i fornitori di carburanti, hanno cominciato a testare il sistema, emettendo le prime fatture elettroniche verso i privati (e non più solo le pubbliche amministrazioni).

Come visualizzare le fatture elettroniche

Al cliente, che avrà precedentemente indicato un indirizzo pec come riferimento per la ricezione delle fatture, si pone quindi il problema di importare la fattura elettronica, in formato XML, che il fornitore ha emesso e inviato al cliente tramite il Sistema di Interscambio.

Dopo l’iniziale smarrimento alla ricezione della mail sulla Pec, è necessario scaricare sul proprio pc i due file allegati, con estensione .xml e .p7m, e tentarne la visualizzazione.

Se ancora non si è in possesso di un gestionale o di un software dedicato, il Governo mette a disposizione uno strumento on line, che evita di registrarsi o installare programmi di terzi.

A questo indirizzo:
http://sdi.fatturapa.gov.it/SdI2FatturaPAWeb/AccediAlServizioAction.do?pagina=visualizza_file_sdi
è disponibile un visualizzatore che permette anche la stampa in formato pdf.

È possibile anche la visualizzazione di fatture firmate Cades, con estensione .p7m, firmate con la CNS (o smart card).

Sarà sufficiente cliccare sul bottone “Scegli file” e individuare la cartella e il file precedentemente scaricato dalla mail.
Proseguire digitando il codice di sicurezza richiesto, per permettere al sito di elaborare il file e aprire una finestra con la fattura in formato .pdf, pronta per essere salvata in locale o stampata.

La funzionalità è disponibile cliccando qui.

Per valutare la gestione esterna o avere formazione dedicata sulla fatturazione elettronica, è possibile richiedere informazioni qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *